2 aprile 2014

Ballarò e Co. nel tunnel degli ascolti

Il post è stato aggiornato il 4 aprile 2014 - in coda il trend sul target pubblicitario 15/54 anni.


La puntata di Ballarò del 1° aprile ha raggiunto uno dei minimi d’ascolto dell’ultima stagione, con 2.967.100 di teleutenti (share 11,75%). Tra i vari ospiti : Filippo Taddei, Nunzia De Girolamo, Mariastella Gelmini. L’imprenditore Fernando Napolitano, la sindacalista della CGIL Vera Lamonica, Elisabetta Rubini di Libertà e Giustizia, l’economista Tito Boeri e Virman Cusenza, direttore del Messaggero.

In un anno, l’ascolto del programma è precipitato di circa un milione di spettatori, che in percentuale equivale ad un -24%; negli ultimi due anni la flessione si attesta a  -1,3 milioni e -28% dell’ascolto; -4 punti di share dal 17,1% al 13,0% . Impressionante, anche, l’escursione dell’età media del pubblico all'ascolto, salito di 3 anni nelle ultime due edizioni: da 58 a 61 anni.



E’ pur vero che, ad inizio stagione, l’audience dei talk show televisivi era stata inferiore alle attese. Tuttavia, nel corso di alcuni  mesi, il modesto interesse del pubblico si è trasformato in vero e proprio “fuggi fuggi”.

Dalle chiacchiere dei salotti televisivi, colpendo tutti i programmi (senza risparmiare nessuno), tra i talk show più seguiti su La7, l’ascolto di Servizio Pubblico ha registrato un calo del 30% dell’ascolto (2,2 milioni e 10%). Vale a dire una flessione, sullo scorso anno, di -965mila spettatori e -3,9 punti di share.
Invece, nella seconda serata di Rai1, Porta a Porta, in un anno, è sceso del 22%, riportando un ascolto medio di 1,3 milioni (13%); di questi due programmi ci occuperemo prossimamente.


Aggiornamento del 4 aprile 2014
All'analisi statistica degli ascolti sul totale individui abbiamo associato l’impatto degli stessi tre talk show politici sul target pubblicitario/54 anni, confrontando il trend delle ultime due stagioni.
La tabella allegata indica in valori assoluti le seguenti performance sul target 15/54 anni: l'ascolto medio di Ballarò scende del 34,4%, da 1,5 mln (11,2%) scende a 952 mila; Servizio Pubblico flette del 39,8% da 1,2 mln (10,3%) a 705 mila (6,5%); infine, Porta a Porta declina del 32,2% da 584 mila (10,2%) a 396 mila (7,6%).
La flessione degli ascolti evidenziata sui talk show, per larga parte imputabile alla perdita di competitività del genere e dei programmi stessi, in misura minore si aggiunge anche il calo del bacino d’ascolto del mezzo TV, che è andato accentuandosi nell'ultimo anno, come abbiamo evidenziato nel post  "2014, anche in Italia cala l'ascolto della TV e giù il target adv 15/54 anni".

Per contattarci via email info@barometro.com