4 agosto 2013

Sentenza Mediaset, Mentana e Vespa in pista, Fede il grande assente

Rassegna Stampa: Link a Formiche.net - post di Luigi Ricci - 2 - 8 - 2013

Link all'articolo: "Sentenza Mediaset, Mentana e Vespa in pista, Fede il grande assente"




Se qualcuno ricordava il sogno di una notte di mezza estate, beh, questa volta, c’è da ricredersi sulle dolci fattezze oniriche di Agosto. Infatti, la tanto agognata Sentenza Mediaset della Cassazione ha calcato l’occasione per  la frenetica mobilitazione di tutte le testate giornalistiche televisive- e di folle di curiosi passanti-, sotto il sole che picchiava l’arroventato Palazzaccio.
A sottolineare la straordinarietà dell’evento- di  portata storica-, il ritorno in TV dei cavalli di razza del telegiornalismo di Enrico Mentana e Bruno Vespa, e, nel mezzo, l’outsider di Luca Telese, che, a breve, dalla tribuna di La7 traslocherà a quella di Canale 5.
Nel confronto tra titani dell’informazione TV, si sono inseriti, con ottimi risultati di ascolto, anche i canali all news che hanno visto triplicare gli ascolti. Tra le 17 e le 23 Rainews ha raggiunto un ascolto di  217 mila spettatori con uno share dell’1,5% e 2,8 mln di contatti, mentre,  SkyTG24 167 mila spettatori (share dell’1,1% e 1,9 mln di contatti).
Al momento della lettura della sentenza, Rainews24 saliva al 3% e SkyTG24 al 2,5% di share. Supponiamo in una buona performance anche per Tgcom24, ma ad oggi Mediaset non si è decisa a pubblicare i dati Auditel.
Durante la lettura della sentenza, il TG1 ha aperto con un’Edizione Straordinaria dalle 19.40-19.53- che ha ottenuto un ascolto di 3,2 mln di spettatori ed uno share del 21%. Poco dopo, l’edizione della sera del Tg1 è salita a quasi 4 mln ed uno share del 22,9%. A Bruno Vespa Raiuno ha assegnato il compito di raccontare in primetime la condanna definitiva di Silvio Berlusconi: Porta a Porta, nonostante gli ospiti annunciati abbiano dato forfait, ha vinto la serata con una media di 2,5 mln ed uno share del 14,4%.
Vespa è stato tra i primi a trasmettere il drammatico videomessaggio dell’ex Premier, forse l’ultimo della suo ventennio in politica, nella sua durata di 9’20’’ è stato visto da quasi 3 mln di spettatori.
Su La7 la maratona di Enrico Mentana, cominciata nel primo pomeriggio e terminata quasi alle 21, nelle 5 ore di diretta fino al TG l’ascolto di La7 è stato di 702 mila spettatori con uno share del  6,7%; per poi balzare a 1,9 mln e 10,4% di share nel TgLa7 e proseguire con In Onda, condotto da Luca Telese, che ha raggiunto il record del programma con 1,4 mln ed uno share del 7,3%.
Possiamo dire che, in fine dei conti, si sentiva un “vuoto”: Emilio Fede, con le sue dirette partigiane e sanguigne, ha segnato la storia di Silvio Berlusconi nell'arena politica.
Il TG4, orfano di Fede, ha coperto l’avvenimento con uno speciale dalle 17,59 alle 19,50- che ha raggiunto un ascolto striminzito di 591 mila ed uno share del 5,3%. Ancora meno ha totalizzato lo Speciale Tg4 dalle 21,22 alle 23,08- che si è attestato a 496 mila spettatori ed uno share del 2,7%- quasi un terzo di quanto raggiunto da In Onda su La7.