6 febbraio 2013

Sondaggio elettorale dell'Istituto Piepoli



6 Febbraio 2013 - Rilevazione dell'Istituto Piepoli, per Ansa
La percezione di una rimonta del centrodestra è confermata da tutti gli istituti demoscopici. A questo punto bisogna capire se il recupero nelle intenzioni di voto del Pdl si è consumato, oppure, quanto margine di crescita ha ancora Silvio Berlusconi sul suo elettorato da qui al 24-25 febbraio. I sondaggi ad oggi danno un vantaggio di Bersani di 5/6 punti, dimezzatosi rispetto a dicembre 2012.

C’è da aggiungere che dalle dichiarazioni di ieri di Pierluigi Bersani fatte da Berlino, un’alleanza con Mario Monti appare probabile, come aveva dichiarato Nicola Piepoli a La Stampa due settimane, fa quando dai suoi dati la maggioranza al Senato per il Csx si stava allontanando.
Coalizione Bersani 37,0%. - Pd 32,0%. - Sel 4,5%. - Cd 0,5%.
Coalizione Berlusconi: 32,0%. - Pdl 22,0%. - Lega Nord 6,0%. - Altri Cdx  4,0%.
Coalizione Monti 13,0%. - Scelta Civica con Monti per l'Italia 9,5%. - Udc 3,0%. - Fli 0,5%.
M5S 13,0%. – RC Ingroia 3,5%. - Altri 1,5%.


L'ultimo sondaggio elettorale è stata realizzato con interviste telefoniche il 4 febbraio 2013 su un campione di 1.000 casi rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne. La Variazione si riferisce al dato dell'ultima settimana rispetto alla prima rilevazione di gennaio.



Dati coalizione05/02/201329/01/201320/01/201308/01/2013Variazione
Coalizione Bersani37,037,039,041,0-4,0
Coalizione Berlusconi +Lega32,030,031,029,03,0
Coalizione Monti13,015,015,014,0-1,0
Movimento 5 Stelle13,011,010,010,03,0
Rivoluzione Civile (Ingroia)4,04,04,04,00,0
Altri (Fermare il Declino+Radicali+MIR)1,03,01,02,0-1,0
Totale %100,0100,0100,0100,0100,0



25 Gennaio 2013 - A un mese dalle elezioni rilevazione elettorale dell'Istituto Piepoli, Il sondaggio non tiene ancora conto degli effetti sull'elettorato di centro sinistra della Vicenda Mps che si è scatenata contro il Pd.

L’ultimo sondaggio politico dell’Istituto Piepoli per La Stampa, mette in agitazione la coalizione Pd-Sel, Bersani pur vincendo alla Camera, avrà una certa difficoltà a raggiungere la maggioranza al Senato; e già si parla di possibili alleanze con Monti o Ingroia. Sta di fatto che il centrodestra, nonostante i problemi del Pdl e della Lega dell’ultimo anno, si riconferma maggioranza al Senato nelle regini Lombardia, Veneto e Sicilia, regioni “pesanti” in termini di numero di seggi.
La Stampa - Professor Piepoli, la situazione è quindi la seguente: il centrosinistra dovrà allearsi a Monti per avere la maggioranza in Senato? «Secondo i nostri sondaggi, il Pd avrà 121 seggi a Palazzo Madama. Con i 38 di Monti la maggioranza assoluta c’è, anche senza gli altri alleati di centrosinistra, come ad esempio Sel». Lombardia,Veneto e Sicilia. È escluso un sorpasso del centrosinistra? «Lo vedo molto difficile. Tra le tre, l’unica che forse può riservarci qualche sorpresa è la Sicilia. Come tutti gli «imperi» è imprevedibile, ma le intenzioni di voto pendono a destra». Link all'articolo di La Stampa.

Sondaggio elettorale Istituto Piepoli per Affari Italiani

Dati coalizione20/01/201308/01/2013Variazione
Coalizione Bersani39,041,0-2,0
Coalizione Berlusconi +Lega31,029,02,0
Coalizione Monti15,014,01,0
Movimento 5 stelle10,010,00,0
Rivoluzione Civile (Ingroia)4,04,00,0
Altri1,02,0-1,0
Totale %100,0100,0100,0


10 Gennaio 2013 - Sondaggio Istituto Piepoli per l'agenzia AdnKronos: Centrosinistra 41%, Centrodestra 29% Centro Monti 14%. Il Movimento 5 Stelle 10%, Rivoluzione Civile al 4%; altri 2%. Nel dettaglio dei singoli partiti, il Pd si attesta al 33%, il Pdl è valutato al 15%, mentre la 'Scelta civica con Monti per l'Italia' raggiunge l'8%.

Sondaggio politico-elettorale dell’istituto Piepoli, sulle intenzioni di voto degli italiani, realizzato tra il 7 e l'8 gennaio 2013, su un campione di 1.000 casi con metodo C.A.T.I.

"Il Centro di Monti è in forte crescita ma attinge voti prevalentemente dall'Udc di Casini e dal Fli di Fini  - spiega Roberto Baldassari, Vice Presidente dell'Istituto Piepoli - mentre per quanto riguarda il centrosinistra si conferma e assesta il dato del Pd come primo partito italiano". 
"Nel centrodestra - fa notare ancora Baldassari - si assiste a una frammentazione del voto causata dalla proliferazione di nuove formazioni politiche come Fratelli d'Italia e Intesa Popolare, che viaggiano sul 2%, mentre la Federazione dei Cristiano Popolari registra l'1,5%".


   Risultati sondaggio Istituto Piepoli 

Dati aggregati per coalizione% voto
Coalizione Bersani
41,0
Coalizione Berlusconi +Lega
29,0
Coalizione Monti
14,0
Movimento 5 stelle
10,0
Rivoluzione Civile (Ingroia)
4,0
Altri
2,0
Totale %
100,0
Indecisi-non voto
37,9
% elettori che hanno scelto
65
Indecisi-non voto
35