7 settembre 2012

Le serie investigative su Giallo TV fanno 1,1% di share



In attesa che I principali editori televisivi organizzino meglio la loro offerta digitale, Switchover Media (editore di K2, Frisbee e GXT) in pochi mesi ha lanciato due canali: Giallo TV (ch 38) e Focus (ch 56).

A dirigere i due nuovi canali, Francesco Nespega, ha chiamato Fabrizio Salini, una vecchia volpe in fatto palinsesti tematici, avendo diretto per alcuni anni la programmazione di Fox e negli ultimi due alcuni canali di Sky.

Giallo TV, è l’unico canale digitale gratis a proporre serie investigative, dei quali molti classici.
La maggior parte dell'offerta di Giallo è stata trasmessa per anni sulle reti principali Rai e Mediaset e riproposta in un palinsesto tematico.
Perciò, su Giallo TV ritroviamo in onda nel day time: Ironside (Perry Mason), Law & Order, Quincy, Matolock, Giudice Amy, The Practice, Squadra Emergenza e Mr & Mrs Smith.
Mentre in primetime ci sono telefilm come: Shark, Medical Investigation, Standoff, Night Stalker, Blinde Justice e Crossin Jordan.










Il target di riferimento del canale è quello degli appassionati del genere investigativo, ma dai dati d’ascolto si evince che questo target coincide con il pubblico femminile dal momento che il 75% dell’ascolto è donna.
Con una library di serie televisive vintage, l'ascolto di Giallo TV non poteva che essere maturo, infatti l’età media è di 56 anni. L’ascolto medio nell’ultima settimana d'agosto di Giallo TV raggiunge l’1,1% (intera giornata), che consente di far raggiungere alla rete la 15° posizione tra i canali Top. Tra gli Over 55 anni Giallo TV arriva all'1,3%; tra gli uomini lo 0,7% e nelle donne la quota d'ascolto raddoppia all'1,4%.