7 aprile 2010

Festival di Sanremo, ascolti della seconda serata con Raina di Giordania

Anche la seconda serata del “60° Festival di Sanremo” è andata bene, perciò, pericolo scampato per il direttore di Raiuno Mauro Mazza, a Gianmarco Mazzi Direttore artistico musicale e Antonio Azzalini Dirigente responsabile di Raiuno, dal momento che la scelta di Antonella Clerici alla luce dei risultati delle prime due serate è risultata azzeccata.

Dopo aver chiuso la prima serata ad un ascolto a 10 milioni 718 mila telespettatori (45,3%), la seconda serata si attesta a quota 10.163.902 (43,88%) con un delta positivo rispetto alla scorsa edizione di 307 mila e 1.3 punti di share, è risultata la migliore performance della 2° serata degli ultimi 5 anni.

In verità ad aiutare a sollevare gli ascolti di questo festival sta contribuendo sensibilmente il pubblico femminile, che raggiunge il 50.6%, +5,7 punti sul 2009, mentre sugli uomini, attirati dalla partita di calcio Bayer Monaco – Fiorentina su Raidue, il Festival ha ceduto 4 punti e portandosi al 35,7%.

Possono brindare anche la Sipra e gli inserzionisti pubblicitari che hanno creduto nella manifestazione sanremese dal momento che lo share sui Responsabili Acquisti è salito di 3,7 punti, al 48,7%.

Aver puntato su un cast di cantanti provenienti dai talent show di Amici ed X-Factor sta giovando al Festival di Sanremo che in questo modo si mantiene giovane, lo scorso anno vinse Marco Carta e quest’anno se la giocano a vincere il Festival Marco Mengoni e Noemi, perciò non è una sorpresa che tra i giovani teen l’ascolto sia salito di 5 punti al 36,4%.
I picchi d’ascolto della seconda serata sono stati toccati dai Tryo, i tre tenorini star del talent show di Raiuno “Ti lascio una canzone” che hanno toccato con Granada e Un amore così grande la punta di 14 milioni 367 mila spettatori, seguono Malika Ayana con 13 milioni 696 mila, Fabrizio Moro 13 milioni 690 mila e Noemi a quota 13 milioni 566 mila.

L’intervista durata 23 minuti alla Regina Raina di Giordania ha toccato la punta di 13 milioni di spettatori con uno share del 44,6%.