27 gennaio 2010

Gli ascolti TV di Studio Aperto di Mario Giordano

Il Clandestino del 6 gennaio 2010 (in edicola dal martedì al sabato) di Luigi Ricci

Dopo una parentesi al quotidiano “Il Giornale”, Mario Giordano, è tornato quest’anno a dirigere il Tg di Italia1, dopo averlo guidato dal 2000 al 2007, mentre Giorgio Mulé è stato nominato direttore di Panorama.

Mario Giordano, oltre a guidare Studio Aperto, dovrà dirigere la nuova agenzia giornalistica di Mediaset che curerà i contenuti del prossimo canale all news del Biscione, e lanciare perciò la sfida a SkyTg24 e a Rainews24, entrambi i due canali in forte crescita d’ascolto nel 2009.

Studio Aperto è il telegiornale più giovane tra quelli di Rai e Mediaset, con un età media di 50 anni nell’edizione delle 12.30 e di 46 anni in quella serale alle 18.30.

L’ascolto medio nell’ultimo anno indica nell’edizione principale delle 12.30 una media di 2.633.000, share 21,4% che sale al 26,5% sul target commerciale 15-64 anni; alle 18.30 Studio aperto nel 2009 raggiunge un ascolto di 1.356.000, share 11,1%, e nel target commerciale 15-64 anni 14,3%.

Dal profilo dell’ascolto dell’edizione di “Studio Aperto 12.30” di dicembre 2009, si rileva che il picco di share viene raggiunto sul pubblico 18-34 anni con il 29,7% sul pubblico 35-54 l’ascolto va al 27,1%, tra gli under 18 si raggiunge un ascolto del 21,9.

Studio Aperto 12.30 ottiene sugli uomini un ascolto del 25%, tra le donne il 18,6%, con una forte penetrazione d’ascolto nel Nord Italia con il 24,4%.