12 novembre 2008

E’ difficile vincere le guerre con le armi di quelle precedenti

Barack Obama è il primo Presidente americano che ha saputo coniugare marketing elettorale ed internet in maniera strategica, per ascoltare le persone, promuovere il suo programma elettorale e conquistare il voto anche di chi aveva sempre votato repubblicano.

Quando nel 1984 la rivista Time scelse il Personal Computer “Uomo dell’anno” Obama, classe 1961, aveva solo 23 anni; quando nel 1994 nasceva il primo browser grafico per navigare su Netscape, Obama aveva 33 anni.

Barack Obama è l’espressione di una nuova classe dirigente che è riuscita a vincere orientando i consensi con i nuovi strumenti della propaganda, facendo propri, cioè, quegli strumenti della comunicazione “viral marketing” e del “social networking” che si stanno diffondendo in ambito professionale anche da noi.

Le armi utilizzate da Obama sono state forgiate nell’era di internet; quelle di John McCain, nato nel 1936, sono figlie nell’industria televisiva. Nonostante i sondaggi sempre favorevoli ad Obama, McCain ha pareggiato tutti i duelli televisivi, mettendo in difficoltà Obama con la storia di Joe l’idraulico. McCain nello show del “Saturday Night Live” e la Sarah Palin in TV con la sua imitatrice, sono riusciti a conquistare la matura platea televisiva, ma erano quasi assenti nei new media.

Ciascuno di noi ogni giorno è costretto ad attuare delle strategie per convincere gli altri o risolvere conflitti. Così come nel duello tra Obama e McCain, a prevalere saranno sempre coloro che sono capaci di utilizzare gli strumenti della conoscenza e della persuasione, per dialogare in maniera più efficace.

Se vuoi ulteriori informazioni contattaci allo 06.3735.0466 info@barometro.com.