20 febbraio 2008

Fiction Top 2007 Rai & Mediaset su Prima

Prima Comunicazione di Febbraio 2008 di Anna Rotili


BILANCIO FICTION 2007. “il 2007 è stato per la fiction un anno di magra” ci dice Luigi Ricci titolare della società di marketing Barometro. “La montagna degli ascolti della tv generalista si sta frantumando in tante nicchie e la fuga degli spettatori si avverte ormai anche nella fiction che resta comunque regina rispetto all’intrattenimento allo sport e al cinema” dice Ricci. Due i fatti salienti: “Sono mancati i grossi exploit, forse per l’assenza di storie di Papi ma nessuna miniserie ha avuto la caratura dell’evento. Si è livellato verso il basso l’ascolto medio sia di Rauno sia di Canale 5, ma è Raiuno a perdere di più. L’altro segnale su cui meditare è il calo generalizzato di tutto il prodotto seriale”.

Tra gennaio e dicembre 2007 Raiuno ha offerto 102 serate di fiction mentre su Canale 5, che ormai tallona da vicino il concorrente, ne sono andate in onda 93. Sull’ammiraglia pubblica la fiction ha realizzato un ascolto medio di 5milioni 946mila spettatori contro i 6milioni 242mila dell’anno precedente; la rete commerciale si è fermata a quota 5milioni 101mila a fronte dei 5milioni 249 dell’anno precedente. In entrambi i casi però il risultato è superiore alla media della rete.

Solo sette titoli hanno superato il traguardo dei sette milioni di spettatori. Nel 2006 quattro avevano sfondato il traguardo degli otto milioni e le prime due in classifica avevano sfiorato i dieci.
Ma quali sono stati i ‘campionissimi’ della top ten? E’ ancora Raiuno a spopolare con sette titoli nella classifica top guidata da ‘Butta la luna’ della Ldm Comunicazione con 7milioni 868mila spettatori. Della serie con Fiona May però sono riportate solo le ultime due puntate perché le altre sono andate in onda l’anno precedente con un risultato inferiore. Gli si affianca ‘L’inchiesta’, miniserie della Italian International Film di Fulvio Lucisano (7,654milioni). La Rai vince anche con altri due titoli religiosi targati Lux, ‘Chiara e Francesco’ in quarta posizione (7,268 milioni) e ‘Pompei’ (6,931milioni) alla nona, con il tv-movie social ‘Il figlio della luna’ di Roberto e Matteo Levi in quinta posizione (7,215milioni), con il melò storico ‘Graffio di tigre’ della Casanova di Luca Barbareschi e il romanzo italiano ‘Le ragazze di San Frediano’ (6,741milioni) di Angelo Rizzoli.
Canale 5, che nel 2006 era scomparso dalla classifica dei primi dieci successi, ha strappato il terzo posto con ‘Il capo dei capi’ ( 7,284milioni) di Pietro Valsecchi della Tao, il sesto con un altro titolo Tao ‘Maria Montessori’ (7,122milioni) e l’ottava posizione con ‘Due imbroglioni e mezzo’, un tv- movie comico di Lucisano (6,948milioni).

Ancora una volta sono state le miniserie – il genere più autoctono e meno industriale - a portare i maggiori risultati sia alla Rai sia a Mediaset. Tra i generi più premiati le biografie e tra queste si segnala anche il ‘Generale Dalla Chiesa’ della Endemol (6,412milioni) su Canale 5 ma anche il mistery “La baronessa di Carini’della Feelmax ha avuto un buon gradimento su Raiuno (6,191spettatori). Se non sono mancate le sorprese come ‘Rino Gaetano’ della Ciao Ragazzi che contro le previsioni della rete ha centrato un ottimo piazzamento sulla prima rete Rai (6,584milioni) o ‘La terza verità’ della Albatross (6,170milioni) c’è stata anche qualche delusione. Non ha fatto il botto ‘Guerra e pace’ della Lux rimasto inchiodato a 6 milioni di spettatori, stessa storia per ‘Nassiryia’ della Tao che con poco più di 6 milioni non ha soddisfatto appieno le aspettative di Mediaset.

Un fenomeno vincente si sono rivelati i tv movie. Ne sono andati in onda undici ed, oltre ai due titoli rientrati nella top ten, si sono imposti ‘Finalmente Natale’, la strenna Tao di Canale 5 (6,524 milioni) e la mafia story ‘L’ultimo dei corleonesi’ di Carlo Degli Esposti e il melò di Lucisano ‘Tutti i rumori del mondo’ rispettivamente con 6,360 e 6,172 milioni su Raiuno. Hanno invece un po’ deluso ‘Il Pirata’, esordio di Bibi Ballandi (5,571 milioni) e la ‘Stella dei Re’ di Edwige Fenech (4,954milioni) andati in onda su Raiuno mentre va rubricato tra gli esperimenti non riusciti ‘L’avvocato Guarnieri’ della Palomar su Canale 5.

Ma la fuga degli spettatori ha colpito soprattutto la lunga serialità. Tre le nuove proposte: ‘Medicina generale’ della Grundy se l’è cavata su Raiuno con la sufficienza (5,354 milioni) mentre ‘Nati ieri’ della Lux (4,689milioni) è stato spostato da Canale 5 e le ultime quattro puntate sono state trasmesse da Rete 4. Di ‘Io e mamma’ della Fascino sono andate in onda solo 4 puntate (4,278 milioni) su Canale 5.
In calo tutti i sequel. Hanno perso punti persino ‘Medico in famiglia 5’ di Carlo Bixio (6,282 milioni) e le due punte di Canale 5 i ‘Ris 3’ (6,048milioni) e ‘Distretto di polizia’ (5,337milioni). Di male in peggio gli altri da ‘Gente di mare’ che rispetto alla prima edizione lascia sul terreno parecchi punti (5,058 milioni) alla ‘Figlia di Elisa’ della saga di Rivombrosa targata De Angelis (4,685 milioni).

Hanno deluso anche le performance delle serie medie tranne ‘Donna detective’ (6,192 milioni) e ‘Provaci ancora Prof 2” (5,790 milioni) due titoli Endemol come pure tutti i sequel di Raidue (Il ‘Capitano’, ‘Nebbie e delitti’ e ‘La stagione dei delitti ’).