19 novembre 2007

Consumatori, internet ed ebayer

Gli atteggiamenti dei consumatori sono molto cambiati rispetto al passato, mentre prima compravano per rispondere a esigenza di identificazione in una determinata classe sociale, o per motivi legati alla mera sussistenza oggi ci troviamo di fronte ad un nuovo consumatore, più critico, e orientato verso consumi high cost e low cost.
Mentre il consumatore low cost è una persona svincolata dall’idea del marchio a tutti i costi, risparmia come filosofia di vita, taglia il superfluo per poi scegliere di acquistare ciò che gli consente soggettivamente di migliorare la qualità della vita investendo in attività legate alla cultura, agli hobby e al tempo libero. Il consumatore high cost si rivolge verso quei prodotti di qualità e di prima scelta, ma non per sentirsi accettato da una determinata classe sociale, come nel passato, ma per suo piacere e spirito narcisista.
Chris Anderson, direttore di Wired, a Milano in questi giorni, ha affermato che si è aperta l'epoca dell'economia dell'abbondanza, in cui i prodotti di massa sono destinati a contare sempre di meno, a beneficio delle nicchie, la long tail, che offre un mercato di dimensioni più grandi, fatto di infinite piccole diverse comunità di clienti, un sistema in cui “il passaparola vale più degli spot televisivi".
In quest’ottica la rete offre per la prima volta un mercato sostanzialmente globale nel tempo e nello spazio, in cui non ci sono vincoli di distribuzione e che sta rappresentando un potente motore per i consumi. Il web è ormai diventato un luogo in cui il consumatore ha la possibilità di confrontare le offerte commerciali dei vari competitor e la possibilità, tramite i forum, di conoscere le esperienze di acquisto degli altri, infatti, nell'economia dell'abbondanza conta la fiducia, e in rete - soprattutto i più giovani - si fidano più del parere dei loro coetanei che dei grandi media, tradizionali agenzie del consenso.

Anderson ha spiegato come internet stia scardinando i modelli economici del passato, e stia imponendo nuove regole e forme di dialogo e di comunicazione, per un’azienda non è più sufficiente avere un sito internet, ma deve aprire un dialogo ed ascoltare i clienti consumatori, mendiante web forum e community.

Un cliente arrabbiato può essere una minaccia per un’azienda. Quasi sempre il cliente che non viene ascoltato si lamenta con gli altri e passa alla concorrenza. Per comprendere quale minaccia rappresenti un consumatore insoddisfatto, riportiamo alcune lamentele pubblicate su alcuni forum online.

1. “ho prenotato un volo via internet con la compagnia tedesca germ….. la mia carta di credito per qualche strana ragione non è stata accettata, io ho prenotato il volo, mi e´arrivata la regolare conferma e-mail ma nella realtà il pagamento non c’è stato ed io non sono stata avvertita del problema. Due mesi dopo ho dovuto pagare 200 euro pena l’iscrizione alla schufa per non aver pagato il volo.”

2. “Sono una ragazza che sta avendo tantissimi problemi con la compagnia Vuel... 1) nella tratta Roma- Madrid inizio Marzo 2006, arrivata a Madrid ho scoperto il bagaglio distrutto e non mi è stato ancora risarcito 2)nella tratta di ritorno il mio bagaglio era di 9 kg ma mi hanno spiegato che avevano problemi di peso e quindi non doveva essere superiore ai 7 kg, quindi ho pagato la somma di 18 euro...6 euro al chilo... Ora voglio sapere da voi se io rientravo nei 10 chili perchè ho dovuto pagare???”


3. “viaggio di andata e ritorno Torino Londra con 2 bagagli, uno a mano l'altro di 25 kg: da Torino a Londra ho pagato 12 euro per il bagaglio da 25 kg Viaggio di ritorno: per lo stesso bagaglio ho pagato 144,50 sterline cioè 216 Euro!! La compagnia è sempre la stessa, chi mi sa spiegare questa differenza?”


Il caso di ebay e la figura dell’ebayer

Sono rimasto molto incuriosito dalla professione di ebayer perciò sono voluto andare a fondo per comprendere quali possibilità di lavoro offre Ebay.

Come tutti sanno Ebay riproduce virtualmente i meccanismi di una vera e propria asta, consentendo a qualsiasi individuo di realizzare una proposta di vendita inserendo il proprio annuncio, gli utenti valutano il prodotto e fanno un’offerta, la migliore delle quali vince aggiudicandosi il prodotto.

Forse non tutti sanno però, che ogni acquirente a transazione finita lascia un feedback sul comportamento che ha avuto il venditore, questi commenti se positivi consentono di acquisire dei crediti che migliorano la reputazione del venditore rendendogli più facili le transazioni future.
Il successo di molti venditori ha trasformato un occasionale inserimento di annunci di prodotti, solitamente elettronici e da collezione, in una vera e propria forma di lavoro, perciò sono nati su ebay tanti negozi virtuali.

Di seguito c’è la testimonianza di un ragazzo estratta direttamente dal sito di ebay: “è proprio così, ormai ebay è diventato un lavoro per me, un lavoro flessibile che mi permette di guadagnare a volte più di quanto guadagnassi come educatore professionale….Oggi, dopo soli 3 mesi, ho concluso più di 130 transazioni trasformando una passione in una vera e propria occupazione: il soggiorno ormai si è trasformato in un ufficio postale in miniatura: …Lavoro prevalentemente un paio d'ore il tardo pomeriggio, momento dedicato a impacchettare e spedire gli oggetti e un paio d'ore la sera, occupata a creare le inserzioni per le aste, controllare gli oggetti messi in vendita quel giorno nel mondo e rispondere alle e-mail in arrivo…L'unico svantaggio? Beh... bisogna avere qualcosa da vendere :o)”.

In rete è addirittura possibile trovare annunci su manuali realizzati per insegnare agli utenti come diventare ebayer:
“All’inizio dell’anno vi ricorderete tutti di quei 3 utenti di ebay sono finiti in televisione per avere cominciato un’attività completamente nuova e redditizia e senza spendere soldi, erano utenti che hanno acquistato il mio corso completo per l’ ebayer di successo!!! Quello che vi vado a spiegare qui sotto! Al prezzo eccezionale di soli 29.99€ per breve tempo solo per permettere a tutti di poter provare questa fantastica opportunità di guadagno. Qui la conoscenza è diretta,sono esperienze fatte direttamente da mè in più di 7 anni di ebay, trucchi strategie furbizie. Oltre al manuale in cd vi verranno forniti "oggetti" belli pronti per la vendita, che comprati singolarmente costerebbero il doppio dei soldi di quest'asta.”
Se vuoi ulteriori informazioni contattami: info@barometro.com.