25 luglio 2007

Focus Group online

Articolo di Luigi Ricci - direttore dell'Istituto Barometro
Torno a parlare di ricerca di mercato online, ed in particolare di come le tecniche d’indagine stiano beneficiando dell’innovazione apportata da internet. Oltre ai sondaggi online e alle ricerche autocompilate di tipo quantitativo, la crescente popolarità delle social community ha reso possibile dare nuove forme d'utilizzo ai focus group.

Nei focus group on-line la discussione tra i partecipanti, selezionati con gli stessi criteri di selezione dei focus group svolti nelle sale avviene, in chat.

Rispetto ai focus group condotti con i partecipanti disposti intorno ad un tavolo o su delle poltrone, quelli online offrono i seguenti vantaggi:
1) Convenienza. la capacità di ottenere la presenza di partecipanti anche molto lontani territorialmente e molto impegnati professionalmente, e in alcuni casi, la velocità con cui i progetti possono essere completati.
2) Interazione tra i partecipanti, nei focus online si producono idee in misura assai maggiore rispetto all'intervista singola sia a livello di quantità, sia a livello della qualità d'approfondimento La peculiarità consiste proprio nella circostanza che le dinamiche di gruppo.















Un moderatore esperto utilizza le dinamiche di gruppo per far emergere considerazioni più approfondite: da un'affermazione di un partecipante può scaturire una discussione che porta ad esplorare ambiti non previsti a priori o approfondire argomenti su specifiche articolazioni. E' il feed back immediato tra i partecipanti che permette la concatenazione d'idee, d'affermazioni e controbattute che rappresenta il quid in più dei focus group.


TIPI DI FOCUS ELETTRONICI

I focus group elettronici possono essere condotti principalmente in due modi: sincrono o asincrono. Una sessione sincrona prevede la simultaneità della partecipazione, in altre parole i partecipanti prendono parte alla discussione nello stesso momento dalle loro postazioni. In questo caso possono essere utilizzate chat room o altre modalità di chat messanger (se non addirittura la video conferenza). La sessione asincrona, invece, non prevede necessariamente la contemporaneità della partecipazione; l'interazione si basa su modalità di scambio come i forum o l'e-mail: i partecipanti possono leggere i messaggi e i commenti degli altri contribuendo al dibattito con le proprie considerazioni (Murray, 1997). Certamente, il vantaggio di un tale tipo di modalità è la maggiore libertà, per quanto riguarda i tempi di partecipazione; tuttavia, tale libertà può tradursi in una partecipazione sporadica e frammentaria che produce un'interazione discontinua (Rezabek, 2000). Un'altra grande potenzialità dei gruppi off-line è l'opportunità di mostrare materiale di supporto (immagini, filmati, testi, siti web e altri contenuti multimediali) sui quali i partecipanti possono riflettere e dare quindi un feed back ragionato (Meyer, 2002); in realtà, la possibilità dei commenti ragionati è forse il più grande vantaggio dell'asincronicità, che si riflette sia sui partecipanti che possono così dare contributi molto approfonditi, sia sul facilitatore che può moderare il gruppo con maggiore precisione, in quanto può analizzare attentamente i contributi ed escludere quelli fuorvianti (Meyer, 2002). Un altro aspetto positivo dell'asincronicità è rappresentato dal fatto che permette la partecipazione anche di persone particolarmente impegnate che non potrebbero dedicare da una a tre ore consecutive per partecipare ad un focus group on-line.

Il focus on-line (sincrono), invece, presenta come punto di forza quello di dare l'opportunità a tutti di partecipare attivamente alla discussione, poiché è possibile inviare commenti simultanei (mentre solitamente le persone non possono parlare contemporaneamente); questo consente di superare in parte il problema di "acquiescenza" che si crea spesso come dinamica nel gruppo (la discussione si struttura e articola sulle prime affermazioni emerse).

Certamente lo svantaggio più rilevante in entrambi i tipi di focus su internet, è legato alla scrittura che, rendendo necessarie risposte sintetiche, tende, perciò, ad abbassare il livello e l'intensità del dialogo (anche se ciò è più evidente nella modalità sincrona che in quella asincrona).
Per ulteriori informazioni contatta Barometro– info@barometro.com.